La strada 2-Città di Minerbio

ODISSEA

mercoledì 23 gennaio
Parlando di viaggio e di mare non poteva mancare il primo e più famoso viaggio conosciuto nella cultura classica occidentale: l'Odissea. Dal nome del suo protagonista Odisseo colui che è odiato. Ambientata nel Mediterraneo con motivo conduttore il ritorno al quale è connesso quello del viaggio e dell'ostilità del fato che condanna il nostro eroe a girovagare per il Mediterraneo senza possibilità di controllo.
Con una giacchetta da artista di varietà, il viso coperto di cera bianca, Mario Perrotta farà rivivere l'Odissea in una storia di abbandono e di mare scritta in un linguaggio che unisce il dialetto pugliese a venature di lontana classicità, a un parlare quotidiano. Ulisse è un padre che non torna in un paese del sud: la madre aspetta, il figlio, il narratore, aspetta anche lui. E' un Telemaco disperato, arrabbiato e stanco di soffrire per chi li ha dimenticati, consolato soltanto dalle strabilianti storie di Antonio delle cozze, il matto. Con bravura, recitando, cantando Perrotta accompagnato da due straordinari musicisti intreccia alla vita di paese il bisogno di padre e di riscatto di questo Telemaco del Salento che non cessa di scrutare l'orizzonte del mare «che è così enorme perché contiene tutte le storie di chi lo ha attraversato» e porta echi di Ciclopi e di Sirene, di Calipso e di naufragi.


IMG_8_PERROTTA